29Gen
Cos’è la tipografia e perché è così importante

Cos’è la tipografia e perché è così importante

Tanti trascurano l’importanza della tipografia. Invece svolge un ruolo fondamentale nel rafforzare un marchio o un logo. Ha la capacità di creare interesse verso un prodotto ed evidenziare il messaggio che si vuole trasmettere. Non si tratta solo di capire quale font adatto e quale no, ma è una vera e propria materia da studiare per fare la differenza anche nei minimi dettagli. Sia per un logo, ma anche per una mail, un ebook o un’immagine destinata ad essere pubblicata per i social network.

Tipografia, cosa significa e di cosa si parla

Partiamo però dalle basi. Quando parliamo di tipografia a cosa facciamo riferimento? All’arte e alla tecnica di individuare il font adatto, la grandezza e lo stile da utilizzare. Si tratta di qualcosa di più della semplice scelta di un font. Riguarda anche la disposizione delle lettere, la dimensione di un punto, la lunghezza di una linea, la spaziatura e se si fa riferimento ad una singola riga o ad un’intera pagina. Ma perché è così importante? Semplice. La tipografia è ovunque. Basta guardare il telefono, un cartellone pubblicitario, una tazza da tè personalizzata o anche questo blog. Ogni carattere e lettera hanno un ruolo nel determinare come viene trasmesso un messaggio. A volte può sembrare banale, ma anche le più piccole regolazioni possono influire sull’aspetto e sulla qualità di un lavoro. Un esempio semplice? Facebook ha testato un nuovo font sui suoi utenti chiamato Geneva. Era solo leggermente più sottile e leggero dell’originale, Helvetica. I test però sono serviti, perché anche questa piccolissima differenza è stata notevole per alcuni. “L’effetto complessivo è un blocco di testo più leggero e moderno”, queste le parole di tanti esperti.

L’esperienza di Steve Jobs

Avete ancora dubbi? Basta pensare che uno dei pochi corsi universitari frequentati da Steve Jobs è stato quello di calligrafia e tipografia. Il fondatore di Apple ha sempre dichiarato che quel corso ha avuto un ruolo fondamentale nel successo della sua azienda. “Se non avessi mai partecipato a quel singolo corso al college, il Mac non avrebbe mai avuto più caratteri tipografici o font distanziati proporzionalmente”. E se lo diceva lui, c’è da credergli. Ci vuole del tempo, ma anche i meno esperti si renderanno conto di quanta attenzione va nella selezione accurata di un carattere tipografico.

Contattaci per avere maggiori informazioni